Mondo
  1. ANSA.it
  2. Mondo
  3. Nord America
  4. Usa, detenuto nel braccio della morte sceglie la fucilazione

Usa, detenuto nel braccio della morte sceglie la fucilazione

Esecuzione il 29 aprile in South Carolina, prima con il plotone

(ANSA) - WASHINGTON, 16 APR - Un detenuto nel braccio della morte in South Carolina ha scelto la fucilazione, il metodo introdotto nello Stato lo scorso maggio, invece della sedia elettrica per la sua esecuzione il 29 aprile. Lo riporta il Wall Street Journal. Se avverrà sarà la prima nello Stato dal 2011 e anche la prima ad opera di un plotone di esecuzione.
    Il 57enne Richard Bernard Moore è stato condannato a morte per omicidio e altri reati nel 2001. I suoi avvocati stanno comunque cercando di fermare l'esecuzione sostenendo che le due opzioni, fucilazione e sedia elettrica, sono entrambe incostituzionali e chiedendo alla Corte Suprema di rivedere la pena, considerata sproporzionata per il suo caso.
    La misura shock della fucilazione era stata approvata nello Stato a maggio del 2021 per superare le difficoltà nel reperire il mix di veleni necessario per le iniezioni letali, dopo che molte case farmaceutiche e tanti Paesi nel mondo hanno vietato la loro esportazione negli Stati Uniti per motivi umanitari. Per questo, l'ultima volta che il boia è entrato in azione in South Carolina risale al 2011. Fino ad ora, potendo scegliere tra l'iniezione e la sedia elettrica, i condannati avevano optato per la prima, di fatto impedendo la loro esecuzione per la mancanza dei farmaci. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie