Mondo

Usa: Fbi conferma, i resti rinvenuti sono di Gabby Petito

Per medici legali probabile omicidio

    I risultati dell'autopsia hanno confermato che i resti rinvenuti domenica nella Bridger-Teton National Forest, in Wyoming, sono quelli di Gabby Petito, la ragazza di 22 anni scomparsa mentre era in viaggio con il fidanzato. Lo ha confermato l'Fbi, spiegando che per i medici legali l'ipotesi più probabile della sua morte è un omicidio.

L'Fbi chiede aiuto al pubblico per trovare Brian Laundrie, il fidanzato della ragazza - Gabby Petito - trovata morta in Wyoming, probabilmente uccisa secondo l'ipotesi più probabile dei medici legali. Del giovane non si hanno notizie dal 14 settembre e le ricerche, riporta la Cnn, sono riprese ieri su lato ovest della Carlton Reserve, una riserva naturale della Florida che si estende per oltre 10mila ettari, in una zona vicina alla casa di famiglia dei Laundrie a North Port. Intanto, emergono le prime segnalazioni del pubblico sui movimenti del 23enne, almeno prima che la famiglia di Gabby denunciasse la scomparsa della ragazza l'11 settembre scorso. In una serie di video pubblicati su TikTok, una donna afferma che lei e il suo fidanzato hanno dato un passaggio a Brian Laundrie il 29 agosto mentre faceva l'autostop a Colter Bay, una località del Wyoming vicina al luogo in cui è stato trovato il corpo della 22enne. In quell'occasione, sostiene la donna - Miranda Baker - il giovane disse che era in campeggio da solo per alcuni giorni mentre Gabby era rimasta nel camper per preparare i video da pubblicare sui social del viaggio che stavano facendo insieme nell'ovest degli Stati Uniti.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie