Strage Indianapolis: l'autore comprò legalmente 2 armi

Dopo che polizia sequestrò la sua senza segnalarne pericolosità

(ANSA) - WASHINGTON, APR 18 - Brandon Hole, il 19enne che ha ucciso otto persone in un centro Fedex a Indianapolis, aveva acquistato legalmente due fucili semiautomatici che ha usato nella strage pochi mesi dopo che le autorita' gli avevano sequestrato un'arma e lo avevano fatto ricoverare temporaneamente per il suo stato di salute mentale. Lo ha riferito il capo della polizia locale, citato dal New York Times.
    Gli agenti gli avevano confiscato l'arma nel marzo 2020 dopo l'allarme della madre, che temeva fosse pronto a farsi uccidere dalla polizia. Ma le autorita' non ritenerono che fosse un soggetto da segnalare in base alla cosiddetta 'red flag law', la legge che vieta la vendita di armi a persone ritenute pericolose da un giudice. Ancora ignoto il motivo della sparatoria. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie