"Yale discrimina asiatici e bianchi"

Ministero Giustizia, fattore razza usato a favore afroamericani

(ANSA) - WASHINGTON, 14 AGO - Il Dipartimento di Giustizia Usa ha accusato la prestigiosa università di Yale di violare la legge sui diritti civili discriminando le domande di ammissione degli studenti asiatici e bianchi a favore di quelli afroamericani, usando la razza non come uno dei fattori, secondo quanto stabilito dalla Corte Suprema, ma come fattore predominante o determinante. E' la seconda offensiva dell'amministrazione Trump contro una università della Ivy League, dopo quella contro Harvard per una vicenda analoga.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie