Spari fuori Casa Bianca, Trump scortato

Agente colpisce sospetto armato, interrotta conferenza stampa

    Attimi di paura alla Casa Bianca. Donald Trump viene allontanato dalla sala stampa pochi minuti dopo aver iniziato la conferenza stampa della task force per il coronavirus a causa di una sparatoria fuori dal perimetro di Pennsylvania 1600.
    Un agente del Secret Service ha infatti sparato e colpito un sospettato armato che, secondo quanto riferito dal presidente Usa, è stato trasportato in ospedale. Le indagini sono in corso.
    Tutto è accaduto in un brevissimo lasso di tempo. Arrivato con qualche minuto di ritardo sul podio, il presidente aveva da poco iniziato a parlare quando un agente del Secret Service lo ha interrotto e gli ha intimato di lasciare la stanza. Con calma Trump ha chiesto scusa ai giornalisti presenti e si è allontanato scortato.
    Nella stanza è subito scoppiata la confusione per cercare di capire cosa fosse accaduto e il perché la Casa Bianca fosse improvvisamente in lockdown. Pochi minuti dopo la porta della sala stampa si è riaperta e Trump è salito nuovamente sul podio.   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie