'Legami Trump con oleodotto contestato'

Media, ha investito in società e ricevuto donazioni da Ceo

(ANSA) - NEW YORK, 26 OTT - Donald Trump ha stretti legami finanziari con l'azienda che sta costruendo l'oleodotto Dakota Access in North Dakota, da giorni al centro di dure proteste dei nativi americani: secondo quanto riportato da The Guardian, il candidato repubblicano alla Casa Bianca ha investito nella società e ha ricevuto dal suo amministratore delegato centinaia di migliaia di dollari di donazioni per la sua campagna elettorale. I documenti della Federal Elections Commission mostrano che Trump ha investito fino a un milione di dollari nella Energy Transfer Partners e altri 500 mila/un milione di dollari nella Phillips 66, società energetica che avrà una quota del 25% nel progetto del controverso oleodotto dopo che sarà completato. Il Ceo di Energy Transfer Partners, Kelcy Warren, ha invece donato 103.000 dollari per aiutare l'elezione del tycoon. Il progetto da miliardi di dollari del Dakota Access è fortemente contestato dalle tribù dei nativi americani locali poiché si trova vicino alla riserva Standing Rock Sioux e c'è quindi il timore della contaminazione dell'acqua e della distruzione delle terre circostanti. E alla loro protesta, che ha provocato decine di arresti, si sono unite migliaia di persone provenienti da tutti gli Usa e dal Canada.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie