Navalny, Biden è pronto alle sanzioni contro Mosca in coordinamento con l'Ue

Gli ambasciatori dell'Unione europea avevano già inserito i 4 ufficiali russi, responsabili della prigionia dell'oppositore, nella Black list che prevede il divieto dei viaggi ed il congelamento dei beni nell'Unione

Il presidente americano Joe Biden si appresta a imporre sanzioni alla Russia il cui governo e' accusato di aver prima avvelenato e poi incarcerato l'oppositore Alexei Navalny. Lo riportano fonti dell'amministrazione citate dalla Cnn. Le sanzioni, si spiega, saranno decise in coordinamento con l'Unione europea

Le misure contro Mosca sono attese nei prossimi giorni. Sarebbero le prime imposte dall'amministrazione Biden, segnando una svolta rispetto all'approccio della presidenza Trump che si era rifiutata di punire la Russia per l'avvelenamento di Navalny. Biden ha più volte ripetuto nelle ultime settimane come il nodo dei diritti umani sarà centrale nel definire i rapporti con gli altri stati, compresa la Russia, chiedendo esplicitamente la scarcerazione immediata di Navalny. Venerdì scorso poi il presidente americano aveva poi sottolineato come gli Usa continuano a stare al fianco dell'Ucraina e non riconosceranno mai l'annessione della Crimea.

Gli ambasciatori dell'Unione europea,riuniti in Coreper, hanno dato l'ok all'iscrizione di quattro ufficiali russi ritenuti responsabili per la detenzione dell'oppositore Alexei Navalny, nella black list . Il via libera è avvenuto senza discussione. Si apprende da fonti diplomatiche europee. A breve sarà lanciata la procedura scritta, con la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale europea, domani. I nomi sono stati iscritti nell'elenco per le violazioni dei diritti umani, usato per la prima volta.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie