Mondo
  1. ANSA.it
  2. Mondo
  3. News dalle Ambasciate
  4. 'A Mumbai c'è forte domanda per una maggiore presenza italiana'

'A Mumbai c'è forte domanda per una maggiore presenza italiana'

Ambasciatore de Luca: 'Importante visita nel Maharashtra'

(ANSA) - NEW DELHI, 29 OTT - A Mumbai "c'è una forte domanda per l'aumento della presenza italiana". Lo ha sottolineato l'ambasciatore italiano in India, Vincenzo De Luca, al termine della sua prima visita nella capitale economica e finanziaria dell'India, sottolineando che "con il Console Generale Alessandro De Masi stiamo definendo un piano d'azione a 360 gradi, per rispondere in tempi brevi a questa domanda". E' stata "una visita con importanti appuntamenti sul piano istituzionale, economico e culturale", ha proseguito de Luca che ha incontrato il Capo del Governo ed il Ministro dell'Ambiente e del Turismo dello stato del Maharashtra, ponendo "solide e basi per future collaborazioni con le numerose articolazioni del Sistema Paese Italia presente a Mumbai. Con il governatore Uddhav Thackeray abbiamo concordato sulla necessità di una maggiore presenza italiana, con investimenti nel campo della transizione energetica, del waste for energy, delle macchine tessili e dell'automotive. Sono inoltre soddisfatto di annunciare che il Governo del Maharastra ha chiesto all'Italia di collaborare su un progetto pilota di restauro di alcuni templi hindu del XVI secolo", ha commentato l'Ambasciatore.
    Di alto profilo anche gli incontri con Sajjan Jindal, Presidente e AD del gruppo JSW, il più grande produttore privato di acciaio dell'India, con importanti investimenti in Italia, con Anand Mahindra, Presidente del gruppo Mahindra, attuale proprietario del marchio Pininfarina, e con Ratan Tata, ex Presidente di Tata Group, la più grande impresa privata indiana.
    "Nel corso di questi incontri ho avuto modo di descrivere le eccellenze italiane nel settore manifatturiero e le grandi opportunità offerte dal Recovery Fund. Con questi interlocutori abbiamo sondato la disponibilità all'incremento dei futuri investimenti delle imprese italiane nella regione".
    De Luca ha approfondito ulteriormente questi temi nell'incontro con la comunità d'affari italiana residente in Maharashtra, una realtà importante e molto attiva, con cui ha inaugurato i nuovi spazi della Camera di Commercio italo-indiana.
    L'Ambasciatore ha incontrato inoltre gli studenti indiani iscritti alla Bocconi Mumbai ed ha visitato la sede locale dell'Istituto Marangoni.
    La visita si è conclusa con la partecipazione dell'Ambasciatore a un evento, promosso dall'Istituto Italiano di Cultura insieme alla Asiatic society di Mumbai, in omaggio a Dante Alighieri del quale la Society conserva una copia della Divina Commedia risalente al XV secolo. Nella serata gli studenti del corso di italiano della Mumbai University hanno letto i versi del Sommo Poeta in italiano, inglese, hindi e in altre lingue del subcontinente. Anche de Luca è intervenuto leggendo alcuni versi di Dante in hindi: "Ho voluto sottolineare come il valore più alto della cultura sia quello di unire i popoli, avvicinandoci al trascendente", ha detto. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie