Siria: scambio prigionieri tra governo e opposizioni armate

Tra i detenuti liberati anche un miliziano iraniano

(ANSAMed) - BEIRUT, 14 MAG - Il governo siriano e le opposizioni armate vicine alla Turchia hanno condotto nel nord del Paese in guerra uno scambio di prigionieri che ha coinvolto una decina di persone in tutto da entrambe le parti in conflitto.
    Lo riferiscono media siriani, precisando che lo scambio è avvenuto al valico militare di al Bab, a nord di Aleppo, lungo la trincea che divide la zona controllata dal governo centrale e quella in mano alle milizie anti-regime cooptate dalla Turchia.
    Le fonti affermano che nei prossimi giorni potrebbero svolgersi altri scambi di prigionieri. Tra i detenuti coinvolti nello scambio si registra anche un miliziano iraniano impegnato in Siria a fianco del governo di Damasco. In passato ci sono stati scambi tra le parti in cui sono stati liberati anche donne e bambini. (ANSAMed).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie