Marea nera da Israele si sposta verso Beirut

'Informato anche contingente Onu schierato nel sud del Libano'

 La marea nera che da giorni ha raggiunto le coste israeliane ha da oggi toccato anche le coste libanesi e potrà giungere di fronte a Beirut, come annunciato dal premier uscente libanese Hassan Diab citato dai media libanesi.
    Il disastro ecologico, definito il peggiore degli ultimi decenni e che è stato attribuito a una non meglio precisata fuoriuscita di petrolio da imbarcazioni a largo, si sta propagando a tutta la fascia costiera del Mediterraneo orientale anche a causa delle mareggiate in corso e del vento forte che spira nella regione.
    Il premier libanese Diab ha chiesto ai ministri competenti di "di agire di conseguenza per riparare i danni causati da questa fuoriuscita di petrolio".
    L'ufficio del premier libanese ha anche detto che il contingente Onu schierato nel sud del Libano (Unifil), che dispone di una forza marittima e che è comandato dal generale italiano Stefano Del Col, è stato informato delle misure che saranno intraprese dalle autorità di Beirut. 
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie