Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Mondo
  1. ANSA.it
  2. Mondo
  3. Medio Oriente
  4. Marocco conferma avvio relazioni diplomatiche con Israele

Marocco conferma avvio relazioni diplomatiche con Israele

Netanyahu, 'ringrazio Trump per questa pace storica'

 Il Marocco ha confermato la "ripresa" delle relazioni diplomatiche con Israele, annunciata dal presidente americano Donald Trump. Allo stesso tempo il re marocchino, Mohammed VI, ha definito "una presa di posizione storica" il riconoscimento da parte di Washington della sovranità del Marocco sul Sahara occidentale. L'annuncio di una ripresa delle relazioni diplomatiche tra Marocco e Israele era stato fatto dal presidente degli Stati Uniti su twitter.
    "Ringrazio Trump per questa pace storica e per gli sforzi enormi fatti a beneficio di Israele", ha detto in tv il premier israeliano Benyamin Netanyahu che, dopo aver ringraziato anche re Mohammad VI ha aggiunto che presto ci saranno uffici di collegamento con il Marocco, poi delegazioni diplomatiche e voli diretti. "Sarà - ha aggiunto Netanyahu - una pace molto calda, una grande luce di pace". 
   

La posizione dell'Onu sul Sahara Occidentale "non cambia": lo sottolinea il segretario generale Antonio Guterres, dopo il riconoscimento da parte dell'Amministrazione Trump della sovranità del Marocco sulla regione contesa tra le autorità di Rabat e il Fronte Polisario dei ribelli indipendentisti. Guterres afferma che "la soluzione può essere ancora trovata nell'ambito del percorso tracciato dalle risoluzioni del Consiglio di Sicurezza", riferisce il portavoce del responsabile Onu. Nella regione è dislocata una forza di peacekeepers delle Nazioni Unite, la missione Minurso, per monitorare il cessate il fuoco.

Il movimento di indipendenza del Fronte Polisario ha condannato senza mezzi termini la dichiarazione del presidente degli Stati Uniti Donald Trump a sostegno del governo marocchino sulla contesa regione del Sahara occidentale.

"Il governo Polisario e Saharawi condannano con la massima fermezza il fatto che il presidente americano uscente Donald Trump attribuisca al Marocco qualcosa che non appartiene" al Paese, ovvero la sovranità sull'ex colonia spagnola, ha detto il ministero dell'informazione saharawi in una dichiarazione all'Afp .

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA



      Modifica consenso Cookie