Di Maio, via Sarraj? In Libia serve continuità

Il ministro all'ANSA: 'Fondamentale scongiurare vuoti di potere'

 "Cosa penso? Guardi, siamo ad un passaggio determinante per il futuro della Libia e in questa fase così delicata è fondamentale scongiurare qualsiasi vuoto di potere o crisi istituzionale che possa compromettere i progressi raggiunti e quelli da conseguire con il dialogo intralibico. In tale prospettiva, c'è sicuramente l'auspicio che Sarraj, al quale riconosciamo coraggio e senso di responsabilità, possa assicurare la guida del Paese fino a quando in seno al Dialogo Politico non saranno concordati i nuovi assetti istituzionali.
    Si tratta di una sua scelta autonoma, naturalmente". Lo dice, interpellato dall'ANSA, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio a proposito del futuro del presidente libico Sarraj, che il primo novembre dovrebbe - come già annunciato pubblicamente - lasciare l'incarico alla guida del Gan.

"I Governi di Francia, Germania, Italia e Regno Unito accolgono con grande favore" il raggiungimento da parte delle parti libiche di "un accordo di cessate il fuoco permanente", "invitano le parti libiche ad attuare integralmente l'accordo" e sostengono "la prossima decisiva fase del dialogo intra-libico con l'imminente incontro del Foro di Dialogo Politico Libico a Tunisi, dal 9 novembre, in occasione del quale gli stessi libici concorderanno il futuro quadro istituzionale del Paese ed un percorso di stabilità". Lo si legge in una dichiarazione congiunta sulla Libia di Italia, Francia, Germania e Gran Bretagna che definiscono il foro di Dialogo "l'unica opzione praticabile per superare la crisi libica".

 "Saremmo lieti se il signor Sarraj rinviasse le sue dimissioni e potesse rimanere in carica" per la durata del Foro di Dialogo Politico Libico a Tunisi, dal 9 novembre. Lo ha detto il ministro degli Esteri tedesco Heiko Maas dopo una telefonata con il premier libico a proposito dell'annunciata decisione di Sarraj di lasciare il suo incarico entro la fine del mese. "E' quanto ho detto a Sarraj", scrive Maas in una nota, "anche a nome della cancelliera Merkel. A nostro avviso sarebbe importante garantire la continuità istituzionale ed esecutiva del governo libico in queste settimane cruciali".(
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie