Coronavirus: fra palestinesi 3 morti e 347 contagi in 24 ore

In Cisgiordania, lockdown nelle località più colpite

(ANSAmed) - TEL AVIV, 1 LUG - Tre palestinesi affetti da coronavirus sono deceduti la scorsa notte nel giro di poche ore, portando così a 11 il bilancio complessivo dei decessi fra gli abitanti di Cisgiordania, Gaza e Gerusalemme est. Lo riferisce l'agenzia di stampa Wafa, secondo cui due delle vittime sono madre e figlio, entrambi residenti a Hebron (Cisgiordania). La terza viveva nella zona di Nablus.
    Secondo il ministero della Sanità palestinese il numero complessivo dei casi positivi è adesso 3.045, ossia 347 in più rispetto al bilancio diffuso ieri alla stessa ora. Le guarigioni sono state 634.
    Le autorità hanno imposto un lockdown nelle zone più colpite (Hebron, in primo luogo) e diffondono con insistenza appelli alla popolazione affinchè mantenga un elevato livello di igiene, accompagnato da distanziamento sociale. (ANSAmed). (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie