Mondo
  1. ANSA.it
  2. Mondo
  3. Europa
  4. ==Minniti, l'Italia non vede le crisi internazionali

==Minniti, l'Italia non vede le crisi internazionali

Dall'Ucraina al Sahel, non abbiamo il lusso di fermarci

(ANSA) - ROMA, 28 GEN - La politica italiana si avvita su se stessa quando in tutto il pianeta aumentano i conflitti dagli esiti potenzialmente inquietanti. A dare l'allarme in un intervento su 'La Repubblica' è l'ex ministro e presidente della fondazione Med-Or Marco Minniti. "Mentre in Italia sembra prevalere una forma prolungata di 'fermo politico', il mondo 'gira intorno a noi'", afferma. Fermarsi "è un lusso che nessun Paese al mondo può permettersi a lungo", dice Minniti.
    Tante le sfide sullo scacchiere mondiale. "Venti di guerra non hanno mai spirato così forti in Europa, sin dal 2014", cioè dall'invasione russa della Crimea, riporta l'ex ministro.
    "L'obiettivo era, è l'Ucraina". "In situazioni così tese una scintilla può sempre innescarsi". E gli effetti "potrebbero essere devastanti".
    Anche dal Mediterraneo e dal Vicino Oriente "non giungono notizie rassicuranti", afferma Minniti, che cita: il rinvio oramai definitivo delle elezioni in Libia, i continui esodi in mare, i colpi di Stato in Burkina Faso e Sudan, la guerra civile in Etiopia e il dispiegamento dei contractor russi in Mali. "Dal Sahel al Corno d'Africa la minaccia terroristica rimane molto forte", rileva l'esperto di geopolitica. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie