Mondo
  1. ANSA.it
  2. Mondo
  3. Europa
  4. Gb: una regina sempre più sola, perse due amiche in pochi giorni

Gb: una regina sempre più sola, perse due amiche in pochi giorni

L'ultima è stata lady Farnham, sua storica dama di compagnia

LONDRA - Alla soglia dei 96 anni è un destino fatale quello di ritrovarsi soli. Vale anche per la regina Elisabetta II, la cui indomabile tempra appare accompagnata ormai da una nota di tristezza - nella prosa della stampa popolare britannica - dopo un anno in cui ha perduto non solo il principe consorte Filippo, morto quasi centenario nella primavera scorsa dopo 73 anni d'inossidabile matrimonio, ma anche alcune della amiche e dame di compagnia a lei più più vicine.
    L'ultima è stata Lady Farnham, al secolo Diana Maxwell, spirata novantenne il 29 dicembre: un autentico pilastro nella vita della sovrana, di cui è stata l'ombra per mezzo secolo nella veste ufficiale di Lady of Bedchamber. La notizia è stata resa pubblica solo dopo Capodanno. E fonti di Buckingham Palace non hanno mancato di sottolinearne ai media il ruolo cruciale al fianco di Sua Maestà in eventi come il Giubileo di Diamante dei 60 anni sul trono celebrato nel 2012. "E' molto triste per la Regina - ha ammesso una di queste fonti - dare l'ultimo saluto a un'amica che è stata sempre fonte di buon umore (a corte), oltre a essere donna attraente e di grande fascino".
    La sua scomparsa segue di poco quella della devotissima Duchessa di Grafton, Fortune Fitzroy, pure amica d'una vita di Elisabetta, deceduta a inizio dicembre alla bella età di 101 anni dopo aver ricoperto a lungo a palazzo l'incarico tradizionale di Mistress of the Robes: dama di compagnia d'alto lignaggio responsabile, in seno alla Casa Reale inglese, della custodia di vestiti e gioielli della regina.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie