Mondo

Attacco con il coltello in Germania, almeno 3 morti

24enne somalo assalta i passanti a Wurzburg. 'Problemi psichici'

Ci sono stati tre morti e 15 feriti nell'assalto con il coltello oggi nel centro di Wurzburg, in Germania. Lo ha confermato la polizia bavarese. L'aggressore, un cittadino somalo di 24 anni, è stato arrestato.

L'aggressore di recente era stato internato in un reparto di psichiatria. 
La polizia ha assicurato che "non c'è più pericolo per la popolazione". E aggiungendo che l'assalto è stato condotto da una sola persona perché "non ci sono prove" di altre persone coinvolte. Le aree intorno al luogo dell'attacco, Barbarossaplatz, sono chiuse, con numerosi mezzi della polizia e ambulanze presenti sul posto.

A Wurzburg, capoluogo di 130 mila abitanti della Bassa Franconia, le strade del centro erano normalmente affollate quando è scoppiato il caos. Nei video girati dai passanti appare l'uomo, senza scarpe, che brandisce un lungo coltello, camminando in una sorta di stato confusionale, probabilmente dopo aver colpito. Una persona tenta di affrontarlo, lui risponde tirandogli addosso un oggetto per allontanarlo, mentre nel frattempo arrivano altri due. Uno porta una divisa, sembra una guardia di sicurezza. Secondo i testimoni oculari, l'aggressore ha colpito a caso.

La cittadina bavarese negli anni scorsi aveva già vissuto un incubo analogo. Il 18 luglio del 2016 un 17enne afgano era salito su un treno locale diretto proprio verso Wurzburg armato di ascia e coltelli, urlando Allah akhbar. Ferì quattro passeggeri, prima di essere ucciso dalla polizia.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie