Scozia: Snp vince, ma manca maggioranza assoluta

Gli indipendentisti della Sturgeon si fermano a 64 seggi

Quarta vittoria elettorale consecutiva per gli indipendentisti dell'Snp di Nicola Sturgeon nel cruciale voto della Scozia alle consultazioni locali britanniche, ma niente maggioranza assoluta al Parlamento di Edimburgo. A conteggio dei voti ultimato, lo Scottish National Party (Snp) della prima ministra si è aggiudicato 64 seggi (+1 rispetto alle elezioni del 2016) nel Parlamento di Holyrood, ad un solo seggio dalla maggioranza assoluta. I Conservatori ne conquistano 31 (invariati), il Labour 22 (-2), i Verdi 8 (+2) e i Liberaldemocratici 4 (-1).

Sturgeon, ora nulla giustifica un no al referendum - La first minister e leader dell'Snp Nicola Sturgeon ritiene che "non ci sono giustificazioni" che possano impedire un nuovo referendum per l'indipendenza della Scozia dal Regno Unito. Commentando i risultati elettorali, Sturgeon ha detto, citata dai media britannici, che nel Parlamento scozzese c'è "senza alcun dubbio una maggioranza pro-indipendenza". "Semplicemente, non c'è alcuna giustificazione democratica per Boris Johnson o per chiunque altro per tentare di bloccare il diritto del popolo scozzese di decidere il proprio avvenire", ha affermato Sturgeon, mentre il conteggio dei voti è ancora in corso. "A qualsiasi politico a Westminster che voglia mettersi di traverso, dico due cose: primo, non andate allo scontro con l'Snp, ma con i desideri democratici del popolo scozzese. Secondo: non ci riuscirete. Il solo che possa decidere il futuro della Scozia è il popolo scozzese, e nessun politico di Westminster può o deve mettersi in mezzo", ha avvertito.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie