Superlega: Johnson, nessuna misura esclusa per fermarla

Premier Gb vede vertici calcio e tifosi, c'è pure opzione legale

Nessuna misura è "fuori dal tavolo" per bloccare la Superlega: è l'impegno formalizzato da Boris Johnson a nome del governo britannico in una riunione ad hoc con i vertici del calcio inglese (FA e Premier League) e con rappresentanti del tifo organizzato conclusasi a Downing Street. "Il primo ministro - si legge in una nota - ha confermato il suo "irremovibile sostegno" ai tifosi e che "il governo non resterà a guardare che un pugno di proprietari crei un negozio chiuso" agli altri club. E' stato inoltre "chiaro sul fatto che nessuna misura è esclusa, comprese le opzioni legislative per assicurare che questa proposta sia fermata". 

Nelle parole pronunciate da Johnson durante la conferenza stampa odierna sull'emergenza Covid in risposta ai giornalisti, la Superlega è un'operazione "di cartello chiusa", che non rispetta lo sport. E il governo è pronto "se necessario" a fermarla con "una soluzione legislativa", pur auspicando che siano le società a correggere la rotta da sole.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie