Covid: Spahn, vaccini non riducano limitazioni imposte

Ieri ministro Esteri aveva chiesto meno restrizioni

(ANSA) - BERLINO, 18 GEN - "Finchè non sappiamo se il vaccino evita non solo la malattia ma anche la contagiosità e la possibilità di contagiare un'altra persona, allora non possiamo parlare di un vaccino che porti ad eccezioni rispetto alle limitazioni": lo ha detto il ministro della Salute Jens Spahn commentando, in conferenza stampa a Berlino, le dichiarazioni di ieri del ministro degli Esteri Heiko Maas.
    Il titolare degli Esteri aveva chiesto allentamenti delle restrizioni per chi è già stato vaccinato.
    Al momento in Germania ci sono oltre 2 milioni di persone che hanno avuto il covid e più di un milione di vaccinati.
    "Il dibattito è sicuramente necessario, la domanda è se adesso è il momento giusto di porla" ha concluso Spahn. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie