Covid: Polonia, 278 arresti nelle proteste anti-restrizioni

In migliaia scesi in piazza contro la nuova stretta sanitaria

(ANSA) - ROMA, 25 OTT - Nella capitale polacca Varsavia, la polizia ha arrestato 278 persone ieri sera dopo che in migliaia hanno protestato contro i nuovi vincoli varati per tentare di contenere la diffusione del coronavirus. Lo ha detto un portavoce della polizia polacca, secondo quanto riferisce il Guardian.
    La polizia sostiene che i dimostranti abbiano attaccato gli agenti, lanciando pietre, bottiglie di vetro e petardi. La polizia ha usato a sua volta gas lacrimogeni.
    La Polonia assiste a un forte aumento dei casi di Covid-19: venerdì è stato raggiunto un record giornaliero di 13.632 contagi, oggi sono stati 11.742, con 87 morti.
    Le misure entrate in vigore ieri includono la chiusura per due settimane di ristoranti e bar. Le scuole rimarranno aperte per i bambini fino alla terza elementare, mentre gli studenti più grandi passeranno alla didattica a distanza. Le persone anziane possono lasciare le loro case solo in casi speciali.
    (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie