Mondo

Ginevra aumenta il salario minimo, 3.800 euro al mese

Sarà il più alto del mondo, è tra città più care del Pianeta

(ANSA) - ROMA, 03 OTT - I cittadini di Ginevra hanno deciso di introdurre un salario minimo nel cantone svizzero, equivalente a 25 dollari l'ora: il più alto del mondo, con circa 4.000 marchi svizzeri al mese (circa 3.800 euro).
    Il 58% degli elettori del cantone - riferisce la Cnn - ha votato sì ad un'iniziativa sostenuta da una coalizione di sindacati e volta a "combattere la povertà, favorire l'integrazione sociale e contribuire al rispetto della dignità umana". Sebbene la Svizzera non abbia una legge nazionale sul salario minimo, Ginevra è il quarto dei 26 cantoni a votare in materia negli ultimi anni dopo Neuchatel, Jura e Ticino.
    Per i sindacati è una "vittoria storica, che andrà a beneficio diretto di 30.000 lavoratori, due terzi dei quali sono donne, dal primo novembre".
    Secondo Michel Charrat, presidente di un'associazione di lavoratori pendolari tra Ginevra e la vicina Francia, la pandemia di coronavirus "ha dimostrato che una certa parte della popolazione svizzera non può vivere a Ginevra" e ha sostenuto che il nuovo salario minimo è "il minimo per non scendere al di sotto della soglia di povertà e trovarti in una situazione molto difficile." Il Consiglio di Stato, il ramo dell'esecutivo locale, si è invece detto contrario al nuovo salario minimo, che diventerebbe "il più alto del mondo". Ginevra è la decima città più costosa del mondo secondo l'indagine dell'Economist Intelligence Unit.
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie