Bielorussia: a Minsk manifestante fugge dagli agenti in taxi VIDEO

E automobilisti creano ingorghi per bloccare mezzi polizia

Scappare dai bravacci di Alexander Lukashenko... in taxi. È successo ieri sera nel corso delle proteste a Minsk dopo l'insediamento in gran segreto del presidente. L'episodio, che pare una comica, è stato ripreso da un passante ed è ben presto diventato virale su internet. Nel video si vede un ragazzo correre a gambe levate inseguito da due agenti in tenuta antisommossa.

Dopo un leggerissimo istante di dubbio il 'ribelle', individuato il taxi, lo raggiunge e sale a bordo. I poliziotti gli sono già addosso ma l'autista deve aver inserito il blocco delle portiere perché nulla accade. Il taxi a quel punto scatta in avanti e si allontana a tutta velocità, rincorso blandamente dagli agenti. Storie così si moltiplicano, in Bielorussia. Sempre ieri, ad esempio, gli automobilisti di Minsk hanno deciso all'improvviso di creare degli ingorghi per bloccare l'avanzata dei blindati e degli idranti verso i punti della città dove si erano riuniti i manifestanti. Ancora. Un altro gruppo di manifestanti si è riparato all'interno del centro commerciale Galereya, su viale Pobediteley, per sfuggire agli arresti di massa. Gli addetti alla sicurezza del mall hanno a quel punto chiuso le porte e si sono rifiutati di lasciare entrare gli agenti di polizia. 

In seguito alla cerimonia d'insediamento di Alexander Lukashenko, tenutasi in gran segreto, in Bielorussia si sono tenute 59 manifestazioni non autorizzate, nel corso delle quali sono state arrestate 364 persone, di cui 252 solo a Minsk. Lo fa sapere il ministero dell'Interno bielorusso citato da Interfax.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie