Dirigente agenzia spaziale russa arrestato, spionaggio

Ex reporter accusato di aver fornito dati segreti a 007 Nato

   L'ex giornalista Ivan Safronov, ora consigliere del capo dell'agenzia spaziale russa Roscosmos, è stato arrestato per alto tradimento con l'accusa di aver passato segreti militari ai servizi di intelligence di un Paese Nato.
    La Roscosmos sostiene che l'arresto di Safronov non abbia nulla a che fare con il suo lavoro nell'agenzia spaziale, mentre il portavoce di Putin, Dmitry Peskov, ha dichiarato che l'arresto non è legato alla sua precedente attività giornalistica.
    Una protesta è in corso davanti alla sede dei servizi segreti russi e almeno tre persone sono state fermate.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie