Rep. ceca espelle due diplomatici russi

Avevano diffuso falsa notizia di un attentato a politici cechi

(ANSA) - PRAGA, 5 GIU - La Repubblica Ceca ha espulso due diplomatici russi dopo che un impiegato dell'ambasciata russa aveva diffuso voci su un presunto attacco al veleno contro tre esponenti politici a Praga. "Un dipendente dell'ambasciata ha inviato informazioni deliberatamente inventate su un attentato pianificato contro politici cechi", ha detto ai giornalisti il primo ministro Andrej Babis. "Abbiamo adottato misure appropriate e adeguate e dichiarato persone non grate due membri dell'ambasciata", ha aggiunto. Fra i politici che si ritenevano a rischio anche il sindaco di Praga, Hrib Zdenekhrib. La Russia adotterà "una risposta appropriata" contro l'espulsione di due diplomatici russi da parte della Repubblica Ceca, ha replicato il ministero degli Esteri di Mosca. "Non solo - annuncia il dicastero - ma sarà tenuto conto delle espulsioni nel formulare la linea della Russia riguardo alla Repubblica Ceca. Essa - conclude la nota - dovrà rispondere per tali provocazioni".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie