Odio xenofobo dietro la strage di Hanau

Procura tedesca indaga su terrorismo. Morti killer e sua madre

(ANSA) - BERLINO, 20 FEB - La strage di Hanau, dove stanotte sono morte 11 persone e quattro sono rimaste ferite, è stata classificata come un "presunto atto di terrorismo" di matrice probabilmente "xenofoba" dagli inquirenti della Procura federale tedesca, che ha acquisito le indagini. Lo ha confermato stamani il ministro dell'Interno dell'Assia, Peter Beuth. A colpire è stato tedesco di Hanau, sostenitore di teorie di destra estrema.
    Stando alla Bild on line, in uno scritto lui stesso avrebbe rivendicato il massacro, affermando che alcuni popoli che non si possono più espellere dalla Germania vanno annientati. Tesi razziste e xenofobe sono inoltre contenute in una pagina su internet attribuita all'attentatore che aveva 43 anni e diffondeva in internet la sue teorie di destra radicale. Nel bilancio della drammatica notte che ha lasciato Hanau sotto shock, ci sono 11 morti, fra cui l'attentatore e sua madre, i cui corpi sono stati ritrovati senza vita nel loro appartamento.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie