Gentiloni, problema Ue Brexit non Italia

'Referendum Gb molto grave per Unione europea'

(ANSA) - ROMA, 11 LUG - Per il futuro dell'Europa, "l'Italia non è il problema. Noi speriamo invece di contribuire alla soluzione". Il problema semmai è il referendum della Brexit: lo ha detto il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni intervistato su "Hard Talk" della Bbc. "Se qualcuno si preoccupa per la stabilità e il futuro dell'economia dell'Unione europea ha ragione. Ma il motivo, sfortunatamente, non è il referendum costituzionale italiano ma è quello votato dai britannici" sulla Brexit.
    La giornalista gli ha allora chiesto se concorda con l'affermazione del presidente della Commissione Ue, Jean-Claude Juncker, secondo il quale Brexit non deve condizionare le politiche europee: "Si può forse immaginare che se un Paese a maggioranza decide di uscire, per gli altri 27 paesi membri questo non sia niente? E' ovvio che si tratta di qualcosa di molto, molto grave per l'Europa e ancora più grave per il Regno Unito".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie