Si vendica del coniglio, lo cucina e posta foto

"Ha mangiato il mio prezzemolo". Il web si scatena contro la scrittrice Jeanette Winterson

''Il coniglio ha mangiato il mio prezzemolo, io sto mangiando il coniglio''. Con queste parole pubblicate sul suo profilo Twitter, insieme a immagini per molti disgustose dell'animale scuoiato, la scrittrice britannica Jeanette Winterson è stata sommersa dalle accuse di decine di persone per aver intrappolato e ucciso un coniglio.

L'autrice di 'Non ci sono solo le arance' ha descritto ai suoi fan l'intera preparazione, inclusa la ricetta con la cottura con sidro, timo e rosmarino, vantandosi di aver dato un esempio di cibo a chilometro zero.

Non solo ha anche offerto le interiora dell'animale al suo gatto e immortalato il momento in un'altra immagine finita sul social media. Indignati per la sua ''crudeltà'', molti dei suoi fan e altri utenti Twitter l'hanno subissata di critiche. ''Che crudeltà intrappolare il coniglio, ucciderlo e poi pubblicare le foto'', dice uno di loro. E un altro: ''Non leggerò mai più una tua parola''. Winterson ha affermato di aver catturato l'animale con una gabbia prima di ucciderlo senza farlo soffrire.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie