Mondo
Responsabilità editoriale Xinhua.

Cina: in calo ad agosto riserve di valuta estera

Meno 3,8 miliardi di dollari rispetto al mese precedente

(ANSA-XINHUA) - PECHINO, 07 SET - Le riserve cinesi di valuta estera si sono ridotte a 3232.1 miliardi di dollari alla fine di agosto, con un calo di 3,8 miliardi di dollari rispetto al mese precedente. È quanto emerso dai dati ufficiali pubblicati oggi dalla State Administration of Foreign Exchange (Safe) che evidenziano come queste siano scese dello 0,12% dalla fine di luglio.
    Il mercato Forex si è mantenuto regolare nello scorso mese, con l'offerta e la domanda interna bilanciate, come ha dichiarato Wang Chunying, portavoce e vicedirettore della Safe, che ha attribuito il declino delle riserve forex agli effetti combinati delle conversioni di valuta e dei cambiamenti nei prezzi degli asset.
    Wang ha specificato che l'indice del dollaro ha registrato un leggero aumento, influenzato da fattori come la pandemia da Covid-19 e le aspettative delle politiche fiscali e monetarie dei principali Paesi, aggiungendo che il calo delle riserve di valuta estera della Cina è stato causato dall'indebolimento delle valute differenti dal dollaro e dai cambiamenti nei prezzi degli asset finanziari.
    Nonostante l'incertezza e le fluttuazioni nella situazione finanziaria globale dovuta all'imperversare della pandemia, l'economia cinese sta mantenendo una ripresa costante e il portavoce ha rilevato che la qualità del suo sviluppo continua a migliorare, supportando così la stabilità complessiva delle riserve Forex. (ANSA-XINHUA).
   

    Responsabilità editoriale Xinhua.

    Video ANSA




    Modifica consenso Cookie