Mondo
Responsabilità editoriale Xinhua.

Cina: economista Usa su investimenti diretti esteri

Lardy, 'aumentano nonostante le tensioni economiche'

(ANSA-XINHUA) - WASHINGTON, 23 LUG - Gli investimenti diretti esteri e gli afflussi di portafoglio in Cina continuano ad accelerare quest'anno nonostante le tensioni economiche e finanziarie globali, lo ha affermato ieri l'economista statunitense Nicholas Lardy.
    Quest'ultimo, senior fellow del think tank Peterson Institute for International Economics. con sede a Washington D.C., ha scritto sul suo blog: "mentre la Cina continua a guidare la ripresa globale dagli effetti economici negativi della pandemia di Covid-19 e l'ambiente commerciale per le imprese straniere nel Paese continua a migliorare, le multinazionali estere stanno raddoppiando i loro investimenti sul suo territorio, istituendo migliaia di nuove imprese ed espandendo quelle esistenti".
    Lardy continua: "questa ampia misura degli afflussi di investimenti diretti esteri include nuovi investimenti non finanziari, i profitti reinvestiti delle affiliate straniere non finanziarie esistenti, nonché gli investimenti esteri e i reinvestimenti in istituzioni finanziarie in Cina".
    L'anno scorso, la quota cinese degli investimenti diretti esteri globali ha raggiunto un massimo storico del 25%, quasi il doppio di quella del 2019, ha dichiarato l'economista statunitense, così come gli afflussi di portafoglio in Cina stanno aumentando, mentre gli acquisti stranieri di titoli di stato cinesi sono ancora più elevati. (ANSA-XINHUA).
   

      Responsabilità editoriale Xinhua.

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie