Mondo
Responsabilità editoriale Xinhua.

Cina: +440% di esportazioni di chitarre dal Guizhou

Venduti oltre 6 milioni di strumenti

(ANSA-XINHUA) - GUIYANG, 22 LUG - La provincia del Guizhou, in Cina sud-occidentale, ha visto le sue esportazioni di chitarre aumentare del 440% rispetto all'anno precedente, per un valore che ha raggiunto i 120 milioni di yuan (circa 18,5 milioni di dollari) nella prima metà di quest'anno, secondo le dogane locali.
    Zheng'an, una contea della città di Zunyi, è nota per essere il centro cinese della produzione di chitarre. Nel 2020, 6 milioni di strumenti prodotti qui sono stati venduti in tutto il mondo. La contea vanta un parco industriale per la produzione di questo strumento musicale che occupa oltre 26 ettari, con fabbriche di 400.000 metri quadrati, che la rendono la più grande base di produzione al mondo nel suo genere.
    Oltre a sfornare chitarre per marchi di fama mondiale, nel Guizhou sono sorti anche più di 50 marchi locali, con prodotti venduti in più di 40 Paesi e regioni, tra cui Stati Uniti, Germania e Francia. (ANSA-XINHUA).
   

    Responsabilità editoriale Xinhua.

    Video ANSA




    Modifica consenso Cookie