Responsabilità editoriale Xinhua.

Cina: Wuhan apre 11 nuove rotte aeree interne

In marzo per capoluogo Hubei circa +14% voli e +5% passeggeri

(ANSA-XINHUA) - WUHAN, 13 APR - Wuhan, quella che un tempo è stata la città cinese più colpita dal coronavirus, quest'anno ha inaugurato finora l'apertura di rotte aeree verso 11 nuove destinazioni nazionali, fa sapere ieri Liu Rui, funzionario che si occupa di marketing presso l'Aeroporto internazionale di Wuhan Tianhe.
    Le nuove destinazioni, spiega, includono nove città, un distretto e una contea, questi ultimi entrambi nella municipalità di Chongqing. Per quest'anno, l'aeroporto ha inoltre in programma di lanciare rotte verso altre due città.
    Nel mese di marzo l'aeroporto ha gestito una media giornaliera di 536 voli interni e un totale di 65.800 passeggeri nazionali, dati rispettivamente in aumento del 14,03% e del 4,99% rispetto allo stesso periodo del 2019, attesta il gestore dell'aeroporto.
    Il 31 marzo, i numeri giornalieri di voli e passeggeri hanno raggiunto rispettivamente quota 670 e 78.600, toccando i massimi storici dalla revoca del blocco avvenuta l'8 aprile del 2020.
    Liu ha poi spiegato che quest'anno l'aeroporto ha aumentato notevolmente i voli da e per le principali città cinesi, tra cui Pechino, Shanghai, Guangzhou e Shenzhen.
    Giovedì scorso ricorreva a Wuhan, capoluogo della provincia di Hubei, il primo anniversario dalla fine dell'isolamento durato 76 giorni nonché il decimo mese senza la segnalazione di contagi trasmessi a livello locale. (ANSA-XINHUA).
   

      Responsabilità editoriale Xinhua.

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie