Responsabilità editoriale Xinhua.

Vaccini: Ungheria riceve primo lotto da cinese Sinopharm

Primo Paese dell'Ue a ricorrere a un vaccino cinese

(ANSA-XINHUA) - BUDAPEST, FEB 17 - Il primo lotto di vaccini contro la Covid-19 acquistato dall'Ungheria dalla casa farmaceutica cinese Sinopharm è arrivato ieri a Budapest.
    Il carico è stato preso in consegna all'aeroporto internazionale Ferenc Liszt da Tamas Menczer, segretario di Stato del ministero ungherese degli Affari Esteri e del Commercio e dall'ambasciatore cinese in Ungheria, Qi Dayu.
    "Siamo il primo Paese dell'Unione europea ad avvalerci del vaccino prodotto da Sinopharm", ha sottolineato Menczer a Xinhua. "Cerchiamo di salvare vite umane e di preservare l'economia e stiamo combattendo insieme ai nostri amici cinesi contro il Covid-19: questo è un giorno molto importante per l'Ungheria".
    Il 29 gennaio l'Ungheria aveva annunciato di aver firmato un accordo per l'acquisto di un carico di vaccini da Sinopharm, diventando il primo Stato membro dell'Ue ad acquistare e autorizzare il ricorso ai vaccini cinesi, consentendo l'immunizzazione di 2,5 milioni di persone. Gli ungheresi avranno così accesso a ben cinque vaccini.
    Ieri, secondo il sito-web del governo, in Ungheria sono stati segnalati 823 nuovi contagi in 24 ore, portando il totale nazionale a 389.622. (ANSA-XINHUA).
   

      Responsabilità editoriale Xinhua.

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie