Responsabilità editoriale Xinhua.

Cina: Capodanno lunare, 85% cinesi non intende viaggiare

Sondaggio mostra adesione popolazione ad appelli autorità

L'85% dei cittadini cinesi non ha viaggi in programma durante le imminenti vacanze per il Festival di Primavera, il Capodanno lunare, a seguito di un appello lanciato dalle autorità ai residenti a ridurre al minimo gli spostamenti per prevenire la diffusione della Covid-19. E' quanto emerge da recente sondaggio condotto dal quotidiano China Youth Daily su 2.025 persone.

Il Festival di Primavera, che quest'anno cade il 12 febbraio, è un'occasione importante per riunirsi in famiglia. Nei 40 giorni, che quest'anno vanno dal 28 gennaio all'8 marzo, solitamente le vacanze danno vita a un vero e proprio esodo, considerato il più grande spostamento umano annuale al mondo.

Quasi tutti gli intervistati, il 97%, concordano sul fatto che evitare spostamenti contribuirà agli sforzi di contenimento dell'epidemia in tutto il Paese, mentre il 95% ritiene che sia necessario sostenere le persone bisognose che non torneranno nelle proprie località d'origine.

Considerando la particolare situazione di quest'anno, il 91% degli interpellati ritiene che sarà comunque in grado di godersi le vacanze nonostante la lontananza dai propri cari.
Quasi il 66% degli intervenuti invierà saluti e auguri ai propri parenti tramite piattaforme online, poiché quest'anno le visite sono sconsigliate. Altri trascorreranno le vacanze rilassandosi in casa (63%), facendo esercizio fisico (36%) o dedicandosi a qualche hobby (34%). 

    Responsabilità editoriale Xinhua.

    Video ANSA




    Modifica consenso Cookie