Responsabilità editoriale Xinhua.

Cina: 10.000 imprese optano per e-commerce internazionale

Volume scambi su piattaforme del settore cresce del 31,1% annuo

(ANSA-XINHUA) - PECHINO, 14 GEN - Oltre 10.000 imprese cinesi si sono trasferite nel 2020 negli hub per l'e-commerce internazionale dedicati al commercio estero. Lo ha reso noto oggi Li Xingqian, un funzionario del ministero del Commercio cinese.
    A causa dell'impatto dell'epidemia, le aziende cinesi hanno dato la priorità allo sviluppo del commercio elettronico internazionale nella conduzione dei propri scambi con l'estero.
    Il volume delle importazioni e delle esportazioni sulle piattaforme di e-commerce internazionali, ha precisato Li, è cresciuto del 31,1% su base annua.
    Il volume delle esportazioni attraverso metodi di approvvigionamento commerciale nei 31 mercati sperimentali del Paese, ha aggiunto il funzionario, ha raggiunto il livello record di circa 100 miliardi di dollari nel 2020.
    Nel 2014, la Cina ha attivato un programma sperimentale per l'approvvigionamento commerciale nei mercati di 14 regioni del Paese, adatti all'esportazione di merci e prodotti vari in piccoli lotti.
    Il ministero, ha concluso Li, compirà ogni sforzo necessario per consolidare gli scambi con l'estero e collaborerà con i dipartimenti competenti per aumentare la capacità di trasporto marittimo e stabilizzare il trasporto delle merci sul mercato, adoperandosi per migliorare la competitività globale in materia di commercio estero. (ANSA-XINHUA).
   

    Responsabilità editoriale Xinhua.

    Video ANSA




    Modifica consenso Cookie