Responsabilità editoriale Xinhua.

A Pechino defibrillatori cardiaci nei luoghi pubblici

Programma di dotazioni salvavita e istruzione al pronto soccorso

(ANSA-XINHUA) - PECHINO, 27 NOV - Le autorità della città di Pechino garantiranno la presenza di defibrillatori semiautomatici in tutti i più importanti luoghi pubblici della città entro la fine del 2022. Lo ha annunciato ieri Zhang Hua, vicedirettore della Commissione sanitaria municipale di Pechino.
    Al contempo, ha precisato Zhang, almeno l'80% del personale addetto in loco riceverà entro il 2022 una formazione di base sul primo soccorso.
    Entro la fine di quest'anno, un totale di 105 stazioni lungo 7 linee della metropolitana di Pechino disporranno di defibrillatori semiautomatici. Tra gli altri importanti luoghi pubblici della città interessati dall'iniziativa figurano anche teatri, stadi, aeroporti, stazioni ferroviarie, scuole e attrazioni turistiche.
    All'inizio di quest'anno, il governo municipale di Pechino ha elaborato un piano triennale per rafforzare le capacità di gestione delle emergenze sanitarie, ponendo maggiore enfasi sulle cure pre-ospedaliere.
    Secondo il piano, il numero di strutture di pronto soccorso sarà aumentato fino a 465 e le ambulanze a pressione negativa disponibili arriveranno a 100. Il tempo medio di intervento pre-ospedaliero dei servizi di emergenza sarà inferiore ai 12 minuti.
    La città ha istituito un sistema sperimentale di condivisione delle informazioni in caso di emergenza: sette ospedali hanno avviato il coordinamento dell'invio di risorse e la condivisione di ambulanze e informazioni in tempo reale al pronto soccorso.
    (ANSA-XINHUA).
   

    Responsabilità editoriale Xinhua.

    Video ANSA




    Modifica consenso Cookie