Responsabilità editoriale Xinhua.

Covid: Qingdao condurrà test su prodotti surgelati

Tamponi molecolari su merce importata

(ANSA-XINHUA) - QINGDAO, 20 OTT - La città orientale cinese di Qingdao condurrà tamponi molecolari su tutti i prodotti surgelati importati per migliorare la prevenzione e il controllo di COVID-19. Lo hanno detto oggi le autorità locali.   In una conferenza stampa oggi, il governo municipale ha reso noto che la città sottoporrà regolarmente a tampone, con cadenze da tre a cinque giorni, anche il personale impegnato nel carico, scarico, movimentazione e trasporto di prodotti alimentari della catena del freddo importati, in luoghi come i porti e le celle frigorifere.
    Chen Wansheng, un funzionario del governo municipale, ha detto che per gli altri lavoratori che hanno un contatto diretto con gli alimenti importati della catena del freddo i tamponi molecolari saranno effettuati ogni sette giorni, aggiungendo che i test saranno condotti anche nelle vicinanze dei porti, delle celle frigorifere e di altri luoghi.
    Il virus è recentemente riemerso a Qingdao, dove finora sono stati confermati 13 nuovi casi. La disinfezione impropria nella sala TAC dell'Ospedale Toracico di Qingdao è stata ritenuta responsabile delle infezioni.
    Il Centro Cinese per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie (Chinese Center for Disease Control and Prevention o CDC) sabato 18 ottobre ha confermato l'individuazione e l'isolamento di esemplari attivi di nuovo coronavirus sull'imballaggio esterno del merluzzo surgelato importato a Qingdao, durante un'indagine per rintracciare l'origine delle recenti infezioni.
    Il CDC cinese ha detto che si tratta della prima volta al mondo che esemplari attivi di nuovo coronavirus siano stati isolati sull'imballaggio esterno di cibi surgelati, aggiungendo che il contatto con l'imballaggio contaminato potrebbe portare a infezioni. (ANSA-XINHUA).
   

      Responsabilità editoriale Xinhua.

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie