Mondo
Responsabilità editoriale Xinhua.

Cina lancerà 80 satelliti per la rete di Internet delle Cose

Primi 12 lanci nel 2021, completamento previsto nel 2023

(ANSA-XINHUA) - PECHINO, 07 SET - Nel 2021 la Cina avrà un'intensa attività di lancio di satelliti per la rete spaziale a supporto di Internet delle Cose (IoT - Internet of Things). Lo riferiscono fonti della China Aerospace Science and Industry Corporation (Casic).
    La Casic dovrebbe lanciare 12 satelliti del progetto Xingyun, la prima costellazione a banda stretta in orbita terrestre bassa della Cina per I'Internet of Things, gestita dalla sua controllata Xingyun Satellite Co. L'azienda prevede di inviare un totale di 80 satelliti nello spazio per completare la rete, in tre fasi, intorno al 2023.
    La prima fase del progetto è stata completata dopo che i due satelliti Xingyun-2 01 e 02 sono entrati in orbita a maggio di quest'anno. I satelliti utilizzano collegamenti laser tra satelliti, che consentono loro di comunicare su lunghe distanze e quindi aggiornare in tempo reale le prestazioni dei servizi di comunicazione.
    La Casic ha affermato che la seconda fase vedrà il lancio di 12 satelliti il ;;prossimo anno, migliorando ulteriormente la capacità di servizio globale del progetto.
    L'IoT spaziale avrà un'ampia copertura e consentirà una facile connessione in tutte le condizioni atmosferiche e in molteplici campi. Secondo gli ingegneri, si prevede che il progetto Xingyun risolverà i punti ciechi della comunicazione delle imprese IoT, a partire dalla carente copertura delle reti di comunicazione cellulare wireless. (ANSA-XINHUA).
   

        Responsabilità editoriale Xinhua.

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie