Responsabilità editoriale Xinhua.

Tibet punta su turismo ecologico e cure termali

Istituite sei basi sperimentali in tutta la regione cinese

(ANSA-XINHUA) - LHASA, 12 AGO - La Regione autonoma del Tibet, in Cina sud-occidentale, ha ufficialmente avviato ieri la sperimentazione di sei basi sanitarie e per il turismo ecologico nel capoluogo Lhasa.
    Il villaggio di Tadong, considerato "il più bel villaggio di Lhasa" e famoso per le sue sorgenti termali, costituisce una delle sei nuove basi sperimentali. Inoltre sono stati inclusi nel programma pilota anche un altro resort termale situato a Yangbajain, un centro di cure termali tibetane e altre tre note destinazioni del turismo ecologico.
    Dal 2016, il turismo sanitario a Tadong ha accolto oltre 1 milione di visitatori generando un fatturato di oltre 21 milioni di yuan (circa 3 milioni di dollari).
    Il Tibet ha un ricco patrimonio ecologico e di cultura sanitaria, spiega Wang Xiaodong del dipartimento regionale del turismo, secondo cui le nuove basi sperimentali aiuteranno a promuovere le tipiche cure termali tibetane, l'industria delle sorgenti termali e il turismo. Il progetto pilota, sottolinea il funzionario, aiuterà anche a promuovere l'innovazione nell'industria turistica del Tibet.
    Un totale di 15 agenzie di viaggi hanno firmato vari contratti di cooperazione con le sei nuove basi sperimentali.
    (ANSA-XINHUA).
   

      Responsabilità editoriale Xinhua.

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie