Responsabilità editoriale Xinhua.

Coronavirus: stazioni mobili per i tamponi a Pechino

Operative nel distretto di Daxing, raccolgono 100 campioni l'ora

(ANSA-XINHUA) - PECHINO, 2 LUG - Cinque stazioni mobili per la raccolta dei tamponi per il coronavirus sono state utilizzate nel distretto di Daxing a Pechino per migliorare l'accesso della popolazione ai test. Lo riporta l'edizione odierna del Beijing Evening News.
    Misurando 2,3 metri di lunghezza, 1,3 metri di larghezza e 2,2 metri di altezza, le strutture mobili presentano due finestrini destinati alla raccolta dei campioni e ogni ora possono raccogliere fino a 100 campioni di tamponi oro-faringei.
    Un ambiente sterile può essere creato all'interno di ciascuna stazione accendendo per una decina minuti il sistema di climatizzazione e l'apposita lampada per la sterilizzazione.
    Il personale medico può effettuare il prelievo dei campioni senza entrare in contatto con il materiale biologico, inserendo le mani nell'apposito alloggiamento costituito da guanti in gomma protettivi per operare sui tavoli di campionamento.
    Queste stazioni sono inoltre dotate di sistemi di interfono per facilitare le comunicazioni tra il personale medico e il pubblico.
    Dall'11 giugno al 1 luglio, Pechino ha registrato 329 casi confermati di COVID-19 trasmessi a livello locale, 325 dei quali ancora ricoverati in ospedale.Secondo la Commissione sanitaria municipale, un totale di 28 casi asintomatici si trovano ancora sotto osservazione medica nella capitale. (ANSA-XINHUA).
   

    Responsabilità editoriale Xinhua.

    Video ANSA




    Modifica consenso Cookie