Responsabilità editoriale Xinhua.

Cina: addio a Shen, dal 1954 deputata per 13 legislature

91 anni,pioniera diritti delle donne,decana Assemblea del Popolo

(ANSA-XINHUA) - TAIYUAN, 30 GIU - Shen Jilan, la deputata dell'Assemblea Nazionale del Popolo rimasta più a lungo in carica nella storia della Cina, è deceduta all'età di 91 anni nella provincia dello Shanxi, in Cina settentrionale.
    Eletta per 13 volte consecutive, Shen è stata l'unica persona a essere stata presente dal 1954 in tutte le legislature dell'Assemblea Nazionale del Popolo, il parlamento nazionale.
    Nel 1954 Shen è stata la parlamentare che ha proposto la norma sulla "parità di retribuzione per lo stesso lavoro" tra uomini e donne, inclusa nella prima Costituzione della Repubblica Popolare Cinese.
    ICONA DELLA LIBERAZIONE DELLE DONNE Shen è nata il 29 dicembre 1929 in una famiglia di contadini in un remoto villaggio sui monti Taihang, base rivoluzionaria del Partito Comunista Cinese nella contea di Pingshun, nello Shanxi. All'età di 17 anni sposò un uomo del villaggio di Xigou nella contea. All'epoca, la maggior parte delle donne aveva ancora i "piedi di loto", l'antica usanza di fasciare i piedi e la suocera continuava a dirle di restare a casa. Solo gli uomini lavoravano la terra.
    A Xigou, dove la terra era perlopiù sterile, gli abitanti del villaggio lottavano per sopravvivere. Nel 1951, due anni dopo la fondazione della Repubblica Popolare Cinese, il villaggio formò una cooperativa per espandere l'agricoltura e cercare di sopravvivere. Li Shunda, a capo della cooperativa, chiese alle donne di unirsi al lavoro agricolo.
    Shen fu nominata vice della cooperativa e riuscì a mobilitare le donne attraverso visite porta a porta e la persuasione, solo per poi scoprire che non avrebbero avuto la stessa paga degli uomini. Non importava quanto lavorassero, le donne potevano ottenere al massimo solo cinque punti di lavoro al giorno, la metà di quelli guadagnati da un uomo che faceva lo stesso lavoro. Quello dei punti di lavoro era un sistema di retribuzione del lavoro durante il periodo dell'economia pianificata in Cina, in cui i cereali e altri materiali venivano assegnati ai contadini in base ai punti di lavoro guadagnati lavorando la terra collettiva.
    Per dimostrare le ragioni delle donne Shen organizzò una gara di concimazione. Le donne prevalsero sugli uomini, molti dei quali prendevano pause per fumare. Come risultato, Shen e altre donne riuscirono ad avere la stessa retribuzione degli uomini.
    Li e Shen guadagnarono fama nazionale nel 1953 grazie alla copertura mediatica della cooperativa del villaggio. Shen partecipò al Congresso Mondiale delle Donne a Copenaghen lo stesso anno come modello per la liberazione delle donne.
    Eletta deputata dell'Assemblea Nazionale del Popolo, partecipò alla prima sessione nel 1954, in cui ebbe la soddisfazione di vedere approvata la prima Costituzione che legittimava la "parità di retribuzione per lo stesso lavoro".
    PARLAMENTARE A VITA Shen ha ricoperto diversi incarichi, tra cui quello di vice segretario del Partito della contea di Pingshun, capo della federazione provinciale femminile e vice direttore del comitato permanente dell'Assemblea del Popolo della città di Changzhi.
    Mentre dal 1978 la Cina entrò nella fase di transizione dall'economia pianificata a quella di mercato, Shen sviluppò una nuova identità da imprenditrice.
    Nel 1985, con un prestito bancario, avviò un impianto di ferroleghe di proprietà collettiva, la prima impresa di Xigou.
    In seguito sono stati costruiti una fabbrica di olio di noce e una fabbrica di conserve.
    Ora il villaggio ha più di 10 imprese, con un reddito netto pro capite annuo superiore a 10.000 yuan (circa 1.413 dollari).
    Gli sforzi degli abitanti nel rimboschimento del villaggio, guidati da Shen e da altri quadri, hanno reso Xigou un'attrazione turistica.
    Shen si è offerta volontaria per ricevere i turisti, raccontando storie della rivoluzione nei monti Taihang e della sua stessa vita. La parlamentare ha anche continuato a praticare l'agricoltura per tutta la sua vita.
    Nel 2008, all'età di 79 anni, è stata selezionata come tedoforo nella staffetta per portare la fiaccola alle Olimpiadi di Pechino.
    Lo scorso settembre, Shen ha ricevuto la Medaglia della Repubblica, la più alta onorificenza dello Stato cinese, per il suo significativo contributo al Paese in occasione del 70° anniversario della fondazione della Repubblica Popolare Cinese.
    Negli ultimi decenni Shen ha presentato centinaia di proposte e suggerimenti al parlamento su temi quali la riduzione della povertà, lo sviluppo rurale, l'istruzione e la lotta alla corruzione. Si è rifiutata di smettere di lavorare anche quando era gravemente malata.
    A maggio si è recata a Pechino per partecipare alla terza sessione della 13/ma Assemblea Nazionale del Popolo. "La missione più importante di quest'anno è vincere la dura battaglia per la riduzione della povertà. Come rappresentante nell'agricoltura, so cosa è importante per gli agricoltori e cosa si aspettano. Abbiamo la fiducia e la risolutezza per vincere questa battaglia", ha detto durante una discussione di gruppo alla sessione. In un video, che è stato pubblicato in occasione della Giornata internazionale contro l'abuso e il traffico illecito di droga il 26 giugno, ha anche chiesto di intraprendere sforzi a livello nazionale per il controllo degli stupefacenti. "L'uso di droga danneggia la società e la famiglia. Dovrebbero essere compiuti tutti gli sforzi possibili nella lotta contro la droga", ha detto. (ANSA-XINHUA).
   

        Responsabilità editoriale Xinhua.

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie