Responsabilità editoriale Xinhua.

Hong Kong difende legge sicurezza, 'resteremo città libera'

Governo locale respinge critiche leader stranieri, 'ipocrisia'

(ANSA-XINHUA) - HONG KONG, 25 MAG - Il governo della regione amministrativa di Hong Kong ha difeso la legge sulla sicurezza nazionale, al vaglio dell'assemblea legislativa di Pechino, assicurando che la città "resterà libera", respingendo al mittente le critiche di alcuni Paesi come "ipocriti" e "doppiopesisti".
    "Hong Kong rimarrà una città libera, cosmopolita, aperta e accogliente e governata secondo lo stato di diritto", ha ribadito un portavoce. "La stabilità e la prosperità a lungo termine di questa vibrante metropoli internazionale nell'ambito dell'unico e ben collaudato principio 'un Paese, due sistemi' saranno ulteriormente garantite", ha detto ancora, sottolineando che la legislazione all'esame a Pechino riguarderà soltanto gli atti di secessione ed eversione, le attività terroristiche e le interferenze negli affari interni di Hong Kong da parte di potenze straniere o forze esterne. "La stragrande maggioranza dei residenti della regione che rispetta la legge, compresi gli investitori esteri, non avrà nulla da temere", ha concluso.
    (ANSA).
   

    Responsabilità editoriale Xinhua.

    Video ANSA




    Modifica consenso Cookie