Mondo
  1. ANSA.it
  2. Mondo
  3. Asia
  4. Covid: Corea Nord, in tv compare il 'Fauci' locale

Covid: Corea Nord, in tv compare il 'Fauci' locale

Ryu Yong-chol ogni mattina dispensa consigli contro la crisi

(ANSA) - PECHINO, 21 MAG - Anche la Corea del Nord ha il suo 'Anthony Fauci', il super esperto che rassicura e dispensa consigli di fronte all'aggressività del Covid-19 tra antibiotici, gargarismi con acqua salata e tè allo zenzero: si tratta di Ryu Yong Chol, un funzionario poco conosciuto, diventato il volto pubblico della battaglia del Paese al focolaio del nuovo coronavirus, il primo ufficializzato in oltre due anni di pandemia.
    Ogni mattina, alle 9.30, appare sulla televisione statale Kctv a dare indicazioni su come affrontare la crisi e ad aggiornare dalla sua scrivania il bollettino sui "casi di febbre" che stanno colpendo il Paese, saliti a più di 2,2 milioni con oltre 60 decessi. La Kcna ha riferito che Ryu, impeccabile con il suo abito scuro, la cravatta e gli occhiali da vista cerchiati, lavora per il quartier generale per la prevenzione delle epidemie, istituito di recente per affrontare il Covid-19.
    "Dovremmo rafforzare gli sforzi per controllare e isolare ogni singola persona infetta senza eccezioni in modo da eliminare completamente tutti gli spazi in cui la malattia infettiva può diffondersi", ha detto oggi Ryu nel suo bollettino, esortando a "guardarsi dalle pericolose scappatoie".
    Di lui si sa molto poco, incluse le sue competenze mediche.
    In un rapporto dei media statali di luglio 2017, un direttore generale del ministero della Salute con lo stesso nome accusò la Corea del Sud di "aver pianificato un attacco terroristico biochimico" contro il leader nordcoreano Kim Jong-un. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie