Mondo

G20, scontro a distanza con la Cina sui vaccini

Insegue una diplomazia miope', attacca Berlino. Pechino: 'Voi bloccate l'export, noi aiutiamo i più poveri'

Il G20 è un'opportunità per cooperare in tempi di crisi globali ed è importante avere al tavolo Cina e Russia. Tuttavia, la loro diplomazia vaccinale punta ad "ottenere vantaggi geostrategici di breve termine" invece di salvaguardare la salute globale. E' quanto ha detto il ministro degli Esteri tedesco Heiko Maas parlando con i media tedeschi al G20 di Matera. Immediata la reazione della Cina che ha invitato i Paesi in grado di fornire vaccini ad evitare restrizioni all'esportazione o l'accaparramento eccessivo e a dare i dovuti contributi per eliminare il "divario di immunizzazione" tra i diversi Paesi.Il ministro degli Esteri cinese Wang Yi in videocollegamento con il G20 ha ricordato anche che la Cina ha fornito oltre 450 milioni di dosi a circa 100 Paesi.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie