Birmania: Russia contro sanzioni, 'rischio guerra civile'

'Sono pericolose'

(ANSA) - MOSCA, 06 APR - La Russia non solo si dice contraria ad imporre sanzioni contro la giunta militare che ha preso il potere in Birmania, ma avverte anche che misure punitive rischiano di provocare una guerra civile su vasta scala. "Nel contesto attuale, l'evoluzione verso minacce e pressioni, compreso l'utilizzo di sanzioni contro le attuali autorità, è futile ed estremamente pericolosa", ha indicato il ministero russo degli Esteri citato dall'agenzia Interfax. (ANSA).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA




    Modifica consenso Cookie