Falso allarme bomba al Taj Mahal, evacuati mille visitatori

Nessun ordigno trovato nel complesso

 Oltre mille visitatori sono stati evacuati questa mattina dal complesso del Taj Mahal ad Agra, dopo l'allarme bomba scattato a seguito di una telefonata: lo scrive l'agenza di stampa Pti.
    La polizia ha informato che una persona non ancora identificata ha chiamato il 112, il numero di emergenza della polizia dell'Uttar Pradesh, intorno alle 9, affermando che una bomba si trovava all'interno del monumento di epoca Moghul, simbolo dell'India.
    La telefonata è stata rintracciata come proveniente dalla città di Firozabad. Gli agenti di vigilanza non hanno trovato alcun ordigno nel complesso, che, dopo due ore, è stato riaperto ai visitatori.
    I monumenti nazionali in tutta l'India sono stati riaperti alle visite all'inizio dello scorso luglio, dopo una chiusura di quasi quattro mesi: i turisti sono in stragrande maggioranza indiani, perché il governo indiano non ha ancora riammesso stranieri con visti turistici da nessun paese, ma solo persone con visti di lavoro, diplomatici, giornalisti, operatori umanitari.    

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie