India: protesta contadini con trattori a Delhi, scontri

In giorno festa nazionale decine migliaia, no a riforma agricola

Decine di migliaia di contadini indiani hanno invaso New Delhi con trattori, cavalli, moto o a piedi in una manifestazione di protesta che, in coincidenza con la festa nazionale del Giornata della repubblica, non ha rispettato i percorsi concordati con la polizia, generando scontri, tafferugli e causando ingenti danni.
    I contadini, che da settimane hanno consolidato sit-in alla operiferia della capitale federale, protestano contro una riforma agricola voluta dal governo di Narendra Modi che prevede la liberalizzazione del mercato agricolo: la fine della tutela governativa su prezzi e servizi che molti contadini tempno possa portare all'ingresso massiccio dell'industria privata nel settore, a discapito dei lori redditi.
    La protesta è stata consentita a patto che restasse confinata ad alcune aree periferiche della capitale e non disturbasse le parate militari e il traffico cittadino. Ma fin da subito, sebbene la maggioranza dei contadini con trattori abbia rispettato le consegne, alcune sezioni della protesta si sono riversati su strade laterali, bloccando strade e piazze, e hanno puntato con decisione verso il centro. La polizia è intervenuta in vari luoghi con cariche, idranti e lacrimogeni. Diverse stazioni della metropolitana sono state chiuse e il traffico si è rapidamente congestionato.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie