Mondo

India: milioni di pellegrini al festival Kumba Mela

Il raduno religioso a dispetto del Covid: 'Gange ci protegge'

 Centinaia di migliaia di pellegrini stanno raggiungendo la città di Haridwar, in Uttarakand, nel nord dell'India, dove oggi, lungo le rive del fiume Gange, hanno inizio le celebrazioni del Kumba Mela, la più partecipata cerimonia indù. Le autorità prevedono che solo oggi 800mila persone si immergeranno nelle acque, ritenute sacre, del fiume. Il raduno di massa, che durerà sette settimane, per concludersi il 27 aprile, è stato autorizzato dal governo a dispetto delle preoccupazioni per la pandemia da Covid: in questo periodo si prevede che ad Haridwar arriveranno vari milioni di fedeli.
    Il Kumba Mela è riconosciuto dall'Unesco come patrimonio dell'umanità: l'ultima edizione, nel 2019, nella città di Prayagraj, l'ex Allahabad, ha visto la partecipazione di 55 milioni di fedeli.
    Mentre il governo centrale sta avviando la più massiccia campagna di vaccinazione della storia del paese, che partirà sabato, per immunizzare dal Covid, i pellegrini accampati lungo le rive del fiume sacro, proti per le immersioni rituali, dichiarano ai giornalisti di non essere preoccupati per il contagio. "Maa Ganga, la Madre Gange, ci aiuterà e ci preserverà". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie