Mondo

Giappone cancella il festival di Sapporo

Causa Covid sospesi anche incentivi al turismo interno

(ANSA) - TOKYO, 15 DIC - Per la prima volta in 70 anni di storia il Festival della neve di Sapporo, previsto in febbraio, è stato cancellato per via dei rischi legati alla diffusione del coronavirus. La prefettura al nord estremo del Giappone, infatti, aveva già visto la sospensione della campagna di promozione del turismo domestico in scia all'impennata dei casi nelle ultime settimane. La rassegna annuale, organizzata per la prima volta nel 1950, è famosa per l'esposizione delle sculture di ghiaccio alte fino a 15 metri, e attrae fino a due milioni di turisti dal Giappone e dall'estero, generando un giro di affari di circa 65 miliardi di yen, pari a 510 milioni di euro. Il governo di Tokyo ha intanto deciso di sospendere la campagna di promozione del turismo tra il 28 dicembre e l'11 gennaio in tutto il Paese, per limitare gli spostamenti durante il periodo di maggior traffico. Nelle città di Osaka e Sapporo l'operazione commerciale era stata già bloccata dopo aver riportato un aumento preoccupante delle infezioni di Covid-19.
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA




    Modifica consenso Cookie