Covid: Iran, 192 città in stato di allerta

Altre 335 vittime e quasi 6.000 contagiati

(ANSA) - TEHERAN, 24 OTT - Almeno 192 città in Iran sono in stato di emergenza a causa del coronavirus e altre 79 in stato di allarme. Lo ha annunciato oggi il ministero della Sanità.
    Altre 335 persone sono morte portando il numero totale delle vittime a 32.320. 5.814 persone sono risultate positive al Covid-19 nelle ultime 24 ore, portando il numero dei casi di virus a 562.705, ha detto la portavoce del ministero Sima Lari.
    Per il leader iraniano ali Khamenei le misure per contenere il nuovo picco di contagi devono essere "dure, obbligatorie e considerate ordini governativi". "E' necessario creare una base operativa con l'aiuto delle forze dell'ordine per controllare che siano osservati i protocolli e le regole sugli spostamenti in città e da una città all'altra", ha detto in un incontro con il presidente Hassan Rohani e i membri dell'Unità di crisi anti-Covid. Era la prima volta, dall'inizio dell'epidemia nel Paese lo scorso febbraio, che l'ayatollah incontrava qualcuno di persona- (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie