Seul: Kim si è scusato per la morte del nostro funzionario

Era stato ucciso e bruciato da soldati di Pyongyang

(ANSA) - SEUL, 25 SET - Il leader nordcoreano Kim Jong Un si è scusato per l'uccisione di un funzionario sudcoreano nelle acque territoriali del nord. Lo ha detto l'ufficio presidenziale di Seul, secondo l'agenzia di stampa Yonhap. Kim ha definito l'incidente un "affare vergognoso" e si è scusato "per aver deluso il presidente Moon e i sudcoreani".
    Il ministero della Difesa di Seul aveva reso noto ieri l'episodio: un funzionario sudcoreano che, a quanto sembra, voleva disertare in Corea del Nord, era stato ucciso e bruciato da soldati nordcoreani come misura preventiva contro la diffusione del coronavirus. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie